Trecastelli

Trecastelli è nato nel 2014, dalla fusione di tre comuni Ripe, Castel Colonna e Monterado posti sulle colline prossime al mare tra le provincie di Ancona e Pesaro-Urbino.

Il toponimo di Monterado è un composto del termine “monte” e di un nome di persona “Rado“, di origine longobarda.

Il toponimo di Ripe deriva dall’asperità del terreno dove si è sviluppato il paese.

Il toponimo di Castel Colonna deriva dal nome di Vittoria Colonna che qui visse sposa di Carlo II Malatesta.

La denominazione Colonna sostituì dal 1921 il toponimo di Tomba di Senigallia derivato dalla posizione del luogo, un pendio sulle tombe, nel tempo si susseguirono diversi toponimi prima dell’attuale, Gastelanica, Vico Vittoria e Castel Vittoria.

Alla morte di Vittoria Colonna (1458), Tomba passò sotto il governo di Sigismondo Malatesta.

La storia di questi luoghi è comune nel 1462, Sigismondo Malatesta venne sconfitto presso il fiume Cesano da Federico da Montefeltro terminò così la Signoria malatestiana nelle Marche.

Quindi nel 1474, il duca Giovanni della Rovere ricevette in dono dal regnante pontefice Sisto IV, suo zio, la signoria di Senigallia, compresi i tre castelli di Tomba, Monterado e Ripe.

Nel 1530 i tre castelli di Tomba, Ripe e Monterado furono concessi in feudo ad Ambrogio Landriani sino al 1575, quando, essendo la famiglia priva di eredi, il Commissariato di Tomba, Ripe e Monterado rientrò nel dominio diretto del duca d’Urbino.

Un’ulteriore infeudazione di Tomba, Ripe e Monterado avvenne nel 1626 a favore del marchese Giulio della Rovere, sino alla devoluzione del ducato di Urbino alla Santa Sede nel 1631.

Inizia così l’epoca della Signoria roveresca che durerà fino al 1808.

Nel 1816 i comuni di Tomba, Monterado e Ripe, vennero compresi nella Delegazione di Pesaro e Urbino, ed iscritti nel governo distrettuale di Senigallia.

Nel 1921 Tomba di Senigallia cambiò denominazione in Castel Colonna.

Da Vedere

Il “Palazzo di Monterado“, oggi “Castello Cinciari” del 1742, per costruirlo, i Gesuiti, abbatterono completamente l’antico centro storico di origine malatestiana.

La Torre Malatestiana a Castel Colonna del XV secolo

Il Castello di Ripe del XX secolo

Il Villino Romualdo a Ripe del XIX secolo sede del Museo Nori de’ Nobili

Il Palazzo Antonelli Castracani Augusti o “delle cento finestre” in località Brugnetto risalente al XVII secolo

La Chiesa di S.Michele Arcangelo in località Brugnetto del XVIII secolo

La Chiesa di San Mauro Abate a Castel Colonna del XIII secolo

La Chiesa di San Pellegrino a Ripe del XVIII secolo

Nei prossimi giorni a Trecastelli