Passo del Furlo

La gola o passo del Furlo è una gola situata tra il monte Pietralata e il monte Paganuccio, creata dalla forza erosiva del fiume Candigliano che nasce ad Apecchio e confluisce, prima di Fossombrone, nel Metauro.

Si trova all’interno della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo istituita nel 2001.

L’antica via Flaminia la percorre seguendo il corso del fiume. Tra il 76 ed il 77 l’imperatore Vespasiano, fece scavare una galleria, ancora transitata nel percorso originale.

Oggi una superstrada posta più a nord rende più fluido il transito tra Fano e l’Umbria ma resta unico il piacere del bel panorama che si offre a chi percorre questo tratto della vecchia Flaminia.

Il Furlo è stato meta delle vacanze di Mussolini, e per questo negli anni 30 gli abitanti realizzarono il profilo del duce sulla parete che sovrasta il passo.
Non è più visibile perché fatto saltare dai partigiani.

Resta il fatto che salendo sino alla Terrazza Alta posta sopra la Testa del Duce, si può godere di un panorama unico su tutta la vallata dai monti al mare.

Questo è una delle possibili escursioni che potrete effettuare all’interno della Riserva ricca non solo di scorci ma di habitat unici da scoprire.
informazioni: www.riservagoladelfurlo.it

realizzato da carnevalione - lemarche.it ©

torna su