Carassai

Carassai si trova tra i colli fermani a 365 mt. s.l.m. tra il fiume Aso ed il torrente Menocchia.

Il toponimo è variato nel tempo passando da Asinianum e Carniale nel medioevo poi Castra-Asi sino a Carnasciale nel 1600.

Territorio abitato sin dal neolitico vide popolazioni Picene, Romane poi Longobarde insediatesi nelle colline dell’Aso.

Nel 1321, Matteo Benvenuti, dopo aver sottomesso il castello di Carassai lo vendette alla città di Fermo.

Da quel momento Carassai seguì le vicende fermane e dello Stato Pontificio.

Da Vedere

La Chiesa Oratorio di S. Monica del 1699, con facciata in stile tardo barocco rococò

Il Castello Nuovo con fortificazioni dei secoli XIV e XV, e suggestivi camminamenti militari coperti

Il Castello di Monte Varmine del XIV secolo

L’Abbazia romanica di Sant’Angelo in Piano dell’ XI secolo

Nei prossimi giorni a Carassai