Rapagnano

Rapagnano si trova su un colle a 314 m. s.l.m. sulla sponda sinistra del fiume Tenna.

Il toponimo è riferito alla tradizionale coltivazione di rape o ravanelli nel suo territorio.

Rapagnano, come molti altri centri della zona, dall’XI secolo fu assogettato a Fermo e ne seguì le sorti sino all’unità d’Italia.

Nel centro storico si possono ammirare i resti della cinta muraria di forma ovoidale con i tre Torrioni.

Da Vedere

Il Palazzo Comunale del 1790

La Chiesa di Sant’Antonio Abate del 1582

La Chiesa del Suffragio del 1736

Nei prossimi giorni a Rapagnano

Monte Vidon Corrado

Monte Vidon Corrado è su un colle tra la valle del Tenna e il Chienti che domina il territorio dai Sibillini sino al mare.

Sorto nel medioevo fu sotto il controllo di Fermo di cui seguì le vicende.

Il castello prese il nome da uno dei figli di Fallerone I, Corrado.

A Monte Vidon Corrado il 22 marzo 1894 nacque Osvaldo Licini.

Da Vedere

Il centro è raccolto nella tipica struttura medievale chiuso tra mura di cinta con torrioni, con abitazioni civili con decorazioni in cotto del XV secolo e avanzi di fortificazioni dei secoli XIV-XV.

La Chiesa di San Vito dove sono custodite alcune tele del ‘700 attribuite a Ricci e Foschi.

Nei prossimi giorni a Monte Vidon Corrado