da Serra dei Conti ai castelli di Arcevia

Arcevia, Serra dei Conti, Barbara e i loro castelli

Questo itinerario si svolge nell’alta valle del fiume Misa ad una mezz’ora di strada dalle spiagge di Senigallia.
Volendo formare un anello si può devidere di partire da Serra dei Conti, antico borgo con un castello medievale che ci fa comprendere l’importanza che rilevava nel territorio che si contendeva con la vicina Rocca Contrada (Arcevia).
Uscendo da Serra in direzione Arcevia-Senigallia, giunti ad un incrocio con un antico lavatoio, si seguono le indicazioni per Castiglioni, Avacelli, le prossime due tappe.
Dopo la visita al castello di Castiglioni con il centro storico che conserva ancora la struttura medievale, si prosegue alla volta di Avacelli, mantenendo sempre la strada principale sino alla meta, in località Maestà procedere diritti.
Dopo Avacelli si procede verso Piano Rocchetta ma mantenendo sempre la SP 15 per Genga si arriva a Caudino in circa 30 minuti.
Il piccolo borgo è praticamente la struttura del castello, da Caudino si ridiscende per la stessa strada per deviare a sinistra all’incrocio con direzione Palazzo.
Il castello di Palazzo si raggiunge in 10 minuti, poco più di 5 Km. Un giro per i vicoli del caratteristico borgo per proseguire verso il Castello di San Pietro 5 Km e Nidastore 5 Km tenendo la sinistra dopo la chiesa della Madonna di Montevago che si trova sulla strada.
Da Nidastore si raggiunge Loretello in meno di 5 minuti per godere il panorama dal balcone posto al limite estremo del borgo.
L’itinerario prosegue sulla strada provinciale 14 Senigallia-Albacina in direzione Castelleone di Suasa per raggiungere la cittadina di Barbara 12 Km.
Da qui si procede per raggiungere Montale attraverso la strada provinciale 11, per proseguire poi fino al castello di Piticchio.
Termina così il giro dei 9 castelli, non resta che recarci ad Arcevia per una visita al caratteristico centro storico e per godersi i panorami che dalla sua posizione è in grado di offrire, dal mare Adriatico ai monti dell’appennino umbro-marchigiano.